Salute - troppi antibiotici ai bambini

Troppe medicine in generale e soprattutto troppi antibiotici. Ogni anno si cercano di curare i bambini da malattie che spesso non richiederebbero cure così “aggressive”, come raffreddori e influenze.
Medicinali che somministrati a “sproposito” rischiano di fare l'effetto contrario: con un uso sconsiderato si ottiene solo l’effetto di rendere i batteri più resistenti
SuI fatto discutono i pediatri della Sip (Società italiana di pediatria).


Il rapporto “Arno Bambini” ha registrato una pioggia di prescrizioni farmacologiche nel 2010: più di un bimbo su due (il 58%) durante l’anno ha assunto almeno un farmaco, con differenze tra Nord (46%) e Sud, 76%. 


A essere sottoposti a terapie farmacologiche sono soprattutto i maschi sotto l’anno di età, il 69% contro il 65% delle femmine, mentre ad ogni bambino si prescrivono mediamente 2,7 confezioni di medicine, senza contare i farmaci da automedicazione. 


Secondo il rapporto, realizzato dal Cineca (Consorzio interuniversitario Bologna), il 96% delle prescrizioni si concentra sugli antibiotici, il 48% sono invece antiasmatici, in aumento per l’aumento delle malattie respiratorie e allergiche. 


Spesso i genitori, che sono sempre più desiderosi che i loro piccoli guariscano velocemente sottopongono i pediatri a una “pressione prescrittiva", ovvero li incoraggiano a prescrivere farmaci molte volte inutili.
(Sic)

Redazione Web
10/05/12

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Design Blog, Make Online Money